Psicoterapia: informazioni, fondamenti e metodi

Informazioni sulla psicoterapia 2

Informazioni per il paziente sulla psicoterapia

I problemi quotidiani nella vita privata o nell'occupazione si verificano nel corso della vita per quasi tutti, indipendentemente dal fatto che siano uomini, donne, bambini, adolescenti o adulti. Se questi problemi sono difficili o ingestibili, la sofferenza mentale può svilupparsi.

Molti malati evitano la conversazione privata con un terapeuta. La domanda su come funziona un trattamento e se un successo può essere raggiunto, mantiene molte persone da.

Vogliamo incoraggiarti a parlare delle tue esigenze emotive senza riserve e ad aiutarti con un supporto professionale. La sofferenza dell'anima è solitamente altrettanto efficace da trattare come sofferenza fisica. La terapia ti aiuta a conoscere nuove prospettive sul tuo problema ea praticare comportamenti che ti aiuteranno in futuro a riprendere la tua vita quotidiana nelle tue mani.

Quando dovrei ricevere un trattamento?

Il primo segno di un bisogno, come un semplice raffreddore, è la durata dei sintomi. Se una depressione mentale dura diverse settimane e non è risolta dalle solite conversazioni in famiglia o con i confidenti, allora si parla di una crisi psicologica, che dovrebbe essere esaminata da uno psicoterapeuta / psicoterapeuta. Uno psicoterapeuta delinea in una semplice conversazione, sostenuta dalla sua esperienza, esattamente se si tratta di una depressione mentale da cui si può scoprire da soli, o se si sta avvicinando a una malattia mentale permanente, che è difficilmente risolvibile senza un aiuto professionale. I primi segni di questo sono persistenti sentimenti di ansia, depressione grave ma anche problemi fisici che sembrano non avere cause.

Questo elenco può dare le prime indicazioni per i sintomi di una malattia mentale:

  • I miei sentimenti sono cambiati, difficilmente mi riconosco di nuovo
  • La condizione è permanente, sono preoccupato che non migliorerà di nuovo
  • Non posso spiegare quale sia la causa di questo cambiamento
  • La mia routine quotidiana è più difficile da affrontare ogni giorno, sono esausto e costantemente sopraffatto
  • Il mio lavoro non è più facile come è normale per me e io sono spesso malato
  • Mi rivolgo sempre più agli altri, cosa c'è di sbagliato in me
  • Mi sento spesso arrabbiato e molto irritabile
  • Altri non capiscono i miei problemi e molti non vogliono più parlare con me
  • Ogni giorno sono più preoccupato e indifeso
  • Ho spesso palpitazioni e ho paura
  • Sono così depresso che devo dormire spesso
  • Sono così nervoso che riesco a malapena a dormire
  • Ho disturbi fisici e nessuno trova la causa medica
  • Ho pensieri di uccidermi per risolvere la situazione
  • Mi sento svogliata e non ho interesse per le attività di svago o gli amici
  • Non posso vivere senza bere costantemente, giocare d'azzardo, droghe, cibo o sessualità
  • La mia vita è influenzata da rituali e vincoli, come il frequente lavaggio delle mani, la chiusura di porte o simili
  • Odio la mia relazione perché mi fa respirare, ma non posso fermarla
  • Ho paure che limitano la mia libertà, come ascensori, folle, certi spazi, animali, figure autoritarie
  • La mia vita è cambiata così tanto a causa della disoccupazione, della separazione, della malattia, di un incidente che soffro a lungo e in modo permanente
  • Dal momento che ho perso una certa persona, non posso vivere come prima e non migliora

Questo elenco non sostituisce una diagnosi. Si prega di contattare il proprio medico di famiglia o terapeuta per informazioni attendibili.

Quali sono le malattie mentali riconosciute?

Le malattie riconosciute possono essere trovate nella cosiddetta lista ICD-10. È valido a livello internazionale e divide tutte le malattie fisiche e mentali. L'ICD-10 è stato sviluppato dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ed è vincolante per la Germania. Le malattie mentali sono suddivise nei sintomi di cui soffre un paziente, in quanto vi sono spesso più disturbi allo stesso tempo. Puoi trovare la lista completa qui.

Cos'è esattamente la psicoterapia?

Se una persona soffre di disturbi mentali / fisici o disturbi delle relazioni interpersonali, la cui origine è la sofferenza mentale, si parla di una malattia mentale, che può essere curata dalla psicoterapia.

La psicoterapia è una procedura validata scientificamente che non usa i farmaci per la guarigione e serve per identificare, alleviare e curare le malattie mentali attraverso conversazioni pianificate e strutturate e esercizi pratici, così come una relazione tra un terapeuta e il suo paziente. Uno psicoterapeuta ha completato una formazione regolata dallo stato e può trattare le malattie mentali con procedure psicoterapeutiche scientificamente riconosciute. Gli psicoterapeuti possono definirsi psicoterapeuti psicologici, psicoterapeuti infantili e adolescenti, nonché psicoterapeuti medici.

Parenti dei malati di mente

Quali malattie vengono trattate con la psicoterapia?

La psicoterapia ha una vasta gamma di trattamenti, in quanto metodi diversi in diversi tipi di persone offrono anche alternative eccellenti. Anche i requisiti specifici dell'età offrono punti di partenza perfetti per la terapia attraverso i numerosi metodi. La psicoterapia viene utilizzata, ad esempio:

  • disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Disturbi sessuali
  • psicosi
  • disturbo ossessivo-compulsivo
  • Disturbi affettivi
  • Disturbi somatoformi
  • Schlafstörungen
  • Sexuelle Funktionsstörungen
  • Problemi con l'orientamento sessuale
  • disturbi della personalità
  • Disturbo di personalità borderline
  • schizofrenia
  • Disturbo da stress post-traumatico
  • Malattie psicosomatiche
  • Disturbi del Comportamento Alimentare
  • Disabilità mentali
  • Disturbi mentali legati alla disabilità
  • dipendenze
  • Ricerca online su Internet
  • Gioco d'azzardo online
  • ADD, ADHD, iperattività
  • Disturbi mentali correlati alla malattia
  • Trauma mentale
  • Sindrome di burnout
  • Bullismo al lavoro e a scuola
  • Disturbi mentali cronici e accompagnatori
  • Cura terminale e disturbi mentali di accompagnamento
  • Interventi di crisi disturbi mentali
  • Prevenzione e riabilitazione della prigione
  • Auto-percezione negativa
  • Fardelli in famiglia e matrimonio
  • difficoltà decisionali
  • Paura di morire
  • Crisi esistenziali
Informazioni sulla psicoterapia 1

Cosa mi aspetta in una psicoterapia?

Per il trattamento di una malattia mentale, lo psicoterapeuta prima discute con il paziente quali sintomi mentali esistono. Questi sono analizzati in dettaglio e richiamati sulla base di passate esperienze dolorose nella coscienza del paziente per innescare una rielaborazione.

Il terapeuta chiarisce le relazioni conflittuali e, insieme al paziente, sviluppa nuovi comportamenti al fine di formare modelli di reazione migliori in situazioni di stress in futuro.

Il lavoro con il paziente avviene quindi attraverso tecniche di riflessione ed esercizi pratici e allo stesso tempo si instaura una relazione terapeutica tra i partecipanti.

La prima conversazione con uno psicoterapeuta è di conoscere e diagnosticare una possibile malattia mentale. I tuoi sintomi sono interrogati sintomaticamente e messi in relazione con la tua vita quotidiana. Queste sono le tipiche prime domande: come sono evidenti le anomalie? Per quanto tempo questi problemi sono già esistiti? Cosa hai provato a fare qualcosa o trattare con?

Al fine di definire un obiettivo comune, il terapeuta chiede anche le vostre aspettative per il trattamento e il motivo per cui avete deciso una terapia. Occasionalmente vengono utilizzati questionari e test psicologici. Importante nel primo colloquio non è principalmente il trattamento, ma soprattutto la necessaria relazione di fiducia tra il paziente e il terapeuta, che costituisce la base per la terapia. È necessario esplorare con attenzione questa fiducia per determinare se ci si può fidare il terapeuta e se ci si può fidare di lui con cose intime, inquietanti, dolorosi e anche imbarazzanti e vogliono. Prendi abbastanza tempo e dai al terapeuta un tempo sufficiente. Nella psicoterapia classica ci si aspetta da cinque a otto appuntamenti per queste cosiddette sessioni di prova prima che inizi una terapia.

La psicoterapia è dimostrata efficace?

L'efficacia della psicoterapia come cura per la malattia mentale è stata dimostrata da numerosi studi scientifici internazionali ed è considerata un metodo riconosciuto. La modalità d'azione risiede nella riduzione già a breve termine dei sintomi, che significa un sollievo per il paziente e quindi migliora immediatamente la qualità della vita. sono stato anche dimostrato il successo a lungo termine della psicoterapia, aiutando depressione Psicoterapia a lungo termine, dipendenze, disturbi di panico, disturbi alimentari, ADD e disturbo ADHD e stress post-traumatico. Il successo della terapia è misurato con la cosiddetta dimensione dell'effetto. Gli studi misurano fino a che punto un paziente si sente meglio con la terapia di un paziente del gruppo di controllo che non viene trattato. Di norma, questi effetti sono valutati in base alla dichiarazione dello psicologo Jacob Cohen che i valori su 0,2 sono considerati poco efficaci, 0,8-1,0 altamente efficaci. L'efficacia media della psicoterapia negli studi di indagine è ben al di sopra di 0,8.

Quali domande dovrebbe porre il paziente?

Fondamentalmente chiedi il meglio che cosa hai in mente, perché il tuo rapporto di fiducia con il tuo terapeuta è la base più importante per il successo della terapia, e quindi per il tuo successo. Prepara le tue domande prima di una riunione e scrivile. Un piccolo aiuto per le domande che ti diamo a questo punto come:

  • Il terapeuta è sufficientemente preparato per la mia malattia?
  • Come saranno i costi alla fine della terapia?
  • Cosa succede quando gli appuntamenti non possono essere notati
  • In che modo le singole fasi di trattamento saranno difficili?
  • Quanto durerà il trattamento?
  • Quali esperienze ha il terapeuta con pazienti con disturbi mentali simili?
  • Posso essere completamente guarito o i sintomi rimangono
  • Ci sono trattamenti alternativi per la mia condizione
  • E la riservatezza del terapeuta?
  • Come spiegare la diagnosi (secondo l'elenco ICD) in parole facili da capire
  • Come si presenta il piano di trattamento?
  • Cosa si può fare per aiutare?

La buona psicoterapia richiede tempo!

Spesso ci vuole molto tempo prima che si sviluppi un disturbo mentale. La soluzione di questo disturbo solitamente non può essere risolta in breve tempo. Datti tempo e pazienza per tenere sotto controllo i tuoi problemi un po 'alla volta. All'inizio cerchiamo di risolvere rapidamente i conflitti più urgenti, ma la soluzione della causa dei tuoi problemi ti garantisce una sicurezza duratura per il tuo futuro. Il secondo passo è lavorare su questi problemi e lavorare su vecchi problemi e comprenderli più precisamente, oltre a provare soluzioni alternative per il futuro. Tipici modelli comportamentali che sono stati addestrati per anni devono essere reindirizzati e modificati qui. Il terapeuta ha a che fare con il suo paziente individualmente e ha bisogno di tempo per trovare la strada giusta.

La fine di una terapia di successo

La fine di una terapia è determinata come all'inizio, quando vengono definiti gli obiettivi del trattamento discussi congiuntamente. Nel corso della terapia, si dovrebbe aver notato che esce a poco a poco meglio, si vince sul potere, si sono sviluppate più distanza al vostro problema originale e una buona base di fiducia con il tuo terapeuta. La conclusione della terapia ora significa anche una separazione da una persona che hai integrato per un periodo più lungo come confidente fidato nella tua vita. Un addio che non è facile, ma che ora ti proietta in un futuro che ti consente di dominare la tua vita in modo indipendente. Il miglior psicoterapeuta è colui che si rende superfluo alla fine di una terapia! Alla fine della terapia, il tuo sguardo è diretto verso il futuro. A questo punto puoi progettare un piano breve con il tuo terapeuta e pensare alle domande che vuoi chiedere dal tuo punto di vista.

Queste domande potrebbero essere ad esempio:

  • Come immagino il mio futuro dopo la terapia, quando devo padroneggiare i miei problemi "da solo"?
  • Cosa posso fare per consolidare ciò che ho imparato e integrarlo ulteriormente nei miei schemi mentali?
  • Cosa devo fare se i miei problemi mi sfuggono di mano che non riesco a ottenere da solo?
  • Quali esercizi posso fare io stesso per sviluppare me stesso in termini di terapia?

Chi cura la malattia mentale?

La diagnosi e il trattamento delle malattie mentali vengono effettuati da psicoterapeuti affermati, ambulatori specialistici, ospedali per la salute mentale e centri di consulenza psicosociale. Recentemente - così come qui - la terapia online è offerta per telefono, chat ed e-mail.

La terapia online funziona in questo modo deficit psicologico acuto ed evita i tempi di attesa, ora purtroppo lunghi, per una terapia. I vantaggi della terapia online sono i tempi di attesa brevi o assenti, la progettazione senza tempo della terapia, la sicurezza e l'indipendenza dalla posizione per terapista e paziente.

Sei interessato alla nostra "visione della terapia online", puoi farlo qui ricevuto ulteriori informazioni Per l'efficacia della terapia online sono comparsi numerosi studi nel frattempo, che noi qui hanno riassunto.

Gli psicologi mancano in Germania

Quali terapeuti ci sono?

Nella terapia, gli psicologi sono differenziati in base a termini diversi che indicano la loro istruzione e qualifiche. Anche i metodi di guarigione alternativi per le malattie mentali sono sempre più utilizzati negli ultimi tempi. Qui ci sono naturopati con un focus speciale sulla psicoterapia da sopportare e offrire un'alternativa alla psicoterapia classica. In particolare, si distinguono i seguenti gruppi e qualifiche professionali:

Psicologo diplomatico

Gli psicologi laureati hanno una laurea in psicologia da un'università, ma fino a lì nessun ulteriore addestramento in psicoterapia. Le aree di lavoro di uno psicologo tipico sono per lo più ricerche psicologiche o lavoro di consulenza psicologica e risorse umane.

Psicoterapeuti psicologici

Psicoterapeuti psicologici hanno completato i loro studi in psicologia e continuano la loro formazione ottenendo la licenza per praticare la psicoterapia come parte della formazione psicoterapeutica regolamentata dallo stato. Psicoterapeuti psicologici trattano persone adulte, ma anche bambini o adolescenti.

Psicoterapeuta / psichiatra medico

Uno psicoterapeuta medico ha conseguito una laurea in medicina presso un'università e successivamente ha seguito una formazione specialistica nel trattamento della malattia mentale. Anche gli psicoterapeuti medici sono autorizzati a prescrivere farmaci oltre alla psicoterapia. Tipici sono specialisti in psicoterapia, psichiatria e medicina psicosomatica.

Medico non medico per la psicoterapia

Per utilizzare il titolo di lavoro "operatore alternativo per la psicoterapia", deve esistere un permesso, che è definito nell'Heilpraktikergesetz. Un praticante di psicoterapia deve avere almeno 25 anni e avere almeno un'istruzione scolastica elementare. Deve essere fornita la prova che il professionista alternativo è idoneo a esercitare la sua professione, che è moralmente affidabile e che la pratica della medicina non mette in pericolo la salute pubblica. I professionisti non medici della psicoterapia diagnosticano e trattano la sofferenza emotiva e fisica, di solito con l'aiuto di procedure mediche naturopatiche o alternative. La formazione come operatore non medico è di solito effettuata da scuole private e ha, a seconda dell'area, un periodo di allenamento fino a 3 anni.

Psicoterapeuti bambini e adolescenti

Per il trattamento di bambini e adolescenti che non hanno ancora raggiunto l'età di 20 anni, sono ammissibili solo psicoterapeuti infantili o psicoterapeuti adolescenti. Questa qualifica viene acquisita o completando un corso pedagogico, psicologico o pedagogico sociale, che viene poi integrato da una formazione psicoterapeutica regolata dallo stato e termina con una licenza per praticare la medicina.

Consigliere psicologico

The Psychological Advisor non è un titolo di lavoro protetto. I consulenti psicologici non possono trattare, solo consigliare, con il limite del consiglio sulle malattie. Sebbene non sia richiesta alcuna istruzione, dovrebbero essere disponibili adeguate conoscenze psicologiche. Per il consiglio non c'è allo stesso tempo una classificazione fissa con validità internazionale. Durante la terapia il terapeuta è l'esperto, nella consulenza il cliente è lo specialista. In contrasto con la terapia, la consulenza è sempre focalizzata sul futuro, in modo che il cliente si muova verso un obiettivo. Punti di forza e debolezza sono presi pienamente in considerazione in modo che la persona che cerca consigli possa svilupparsi e lo sviluppo personale abbia luogo. Nel complesso, l'Advisor psicologico non crea alcuna funzione, ma consente l'adempimento personale del cliente.

Educatori ed educatori sociali con formazione

Gli educatori o gli educatori sociali hanno completato uno studio sull'istruzione in un'università e possono con una formazione qualificata (di solito 3-5 anni) lavorare come psicologo infantile nei campi della psicoanalisi o della psicoterapia basata sulla psicologia. Attraverso un'esperienza lavorativa spesso associata all'insegnamento, questi consulenti conoscono la vita quotidiana di bambini e adolescenti e, oltre alla loro educazione psicologica, portano con sé un'esperienza pratica adeguata e realistica.

Quali metodi di trattamento ci sono?

Nel trattamento del disturbo mentale all'interno della psicoterapia, viene fatta una distinzione tra diverse procedure e metodi psicoterapeutici. Tuttavia, la scelta della procedura è subordinata, molto più importante è una buona relazione di fiducia con il terapeuta, come base per una terapia di successo.

Psicoterapia / psicoterapia centrata sulla persona

Questo metodo è stato sviluppato da Carl Rogers negli anni quaranta e ha un approccio che pone il paziente come un individuo al centro della terapia. La base di ciò è la convinzione che ogni essere umano ha il potenziale e la volontà di realizzare se stesso. Questa autorealizzazione è influenzata da influenze esterne e dalle esperienze associate, a volte così negative che si verificano disturbi mentali che devono essere risolti in questa forma di terapia. Lo scopo della terapia non è quello di risolvere direttamente un problema specifico, ma quello di aiutare le persone a svilupparsi in senso positivo, poiché ha il potenziale per esplorare e cambiare se stesso. Il modo migliore per ottenere questa comprensione è attraverso la riflessione diretta all'interno di una relazione terapeuta / paziente. Il terapeuta insegna al paziente a valutare e costruire la propria autostima, stabilendo al contempo una distanza di valutazione interiore che consente loro di diventare più aperti in futuro ai cambiamenti che determinano la vita quotidiana del paziente. La terapia offre lo spazio del terapeuta per i propri elementi integrabili, come giochi o esercizi di supporto. Questo può anche essere fatto in gruppi.

terapia comportamentale

Il metodo, che risale agli anni Cinquanta, si basa sul fatto che il comportamento già appreso di una persona può anche essere rianalizzato in un altro modo, al fine di ri-apprendere comportamenti presumibilmente errati in comportamenti nuovi e problem-solving. Anche la psicologia si è evoluta considerevolmente nel tempo e la terapia comportamentale classica ha raggiunto oggi uno status che estende la definizione originale. Non è definito come "falso" e "giusto" come standard per tutte le persone, ma piuttosto trattato più individualmente. I sintomi fisici, il mondo emotivo dell'individuo e anche i suoi atteggiamenti sono sempre più integrati nel trattamento, così come la responsabilità personale del paziente e le potenzialità che la persona da trattare già porta e che può essere rafforzata. Nel suo trattamento, il terapeuta moderno segue un approccio orientato all'obiettivo che fornisce la soluzione sulla base dell'apprendimento basato sull'esperienza. Il trattamento si basa su una relazione cooperativa e fiduciosa tra terapeuta e paziente. Il problema del paziente è limitato alle condizioni che vengono analizzate ed elaborate. Inoltre, se necessario, il terapeuta usa il confronto di situazioni o oggetti che attivano i sintomi. In tal modo, i comportamenti dannosi vengono ignorati, il comportamento positivo viene premiato per migliorare le buone qualità e ridurre quelle nocive. La terapia comportamentale può essere effettuata in sessioni individuali, terapie di gruppo e come terapia di coppia.

psicanalizzare

Il fondatore della psicoanalisi è Sigmund Freud. In psicoanalisi, Freud tratta l'esperienza di una persona e la divide in sottogruppi: esperienza inconscia, esperienza pre-cosciente ed esperienza cosciente. Le reazioni di una persona sono classificate in meccanismi appresi, come la difesa, la rimozione, la proiezione o la negazione, la cui causa determina Freud come il comportamento più condizionato nell'infanzia. La psicoanalisi è la tipica "conversazione da divano" che serve per escludere qualsiasi trasferimento di terapeuta al paziente. Per lo stesso motivo, il terapeuta non parla il più possibile e si allontana dal campo visivo del paziente. L'approccio terapeutico della psicoanalisi è quello di portare l'inconscio al livello della coscienza, eliminando così i disturbi della psiche. La psicoanalisi spesso usa la cosiddetta "associazione libera": il paziente dice tutto ciò che gli viene in mente e le espressioni apparentemente casuali di un paziente vengono osservate e analizzate. L'osservazione del terapeuta è imparziale e non valutata al fine di sondare il senso codificato delle espressioni nel loro complesso.

Psicoterapia basata sulla psicologia della profondità

La psicoterapia profonda basata sulla psicologia è una forma derivata della psicoanalisi. Anche il significato dei fenomeni psichici e dei meccanismi secondo la definizione di psicoanalisi sono importanti. Da queste basi, sono derivate immagini umane specifiche e opzioni di trattamento estese. Il punto centrale è l'esperienza inconscia, alla quale il paziente non ha controllo. La terapia si basa sul riconoscimento di esperienze vecchie e forse represse, che si sono affermate come modelli per le relazioni e la risoluzione dei conflitti. Questi modelli dovrebbero essere riconosciuti, compresi e resi consapevoli al fine di stabilire nuove prospettive e metodi per la risoluzione dei conflitti su questa base. La relazione con il terapeuta è particolarmente importante perché la terapia stessa si concentra sugli eventi attuali tra il paziente e il terapeuta per rendere visibile il contenuto inconscio. L'effetto dell'apprendimento diretto ha lo scopo di modificare positivamente i modelli di comportamento e, oltre alla terapia per lo più seduta, c'è anche la differenza con la psicoanalisi classica, che mira profondamente a un cambiamento nell'intera personalità. In contrasto con la psicoanalisi, la psicoterapia basata sulla psicologia profonda può anche essere eseguita con successo in un arco di tempo più breve.

Terapia sistemica

La base della terapia sistemica è l'assunzione che i disturbi della psiche non possono essere collegati centralmente a una persona, ma derivano dall'interazione con altre persone, gruppi di persone o ambienti, come i superiori, la famiglia o l'ambiente scolastico. Nella terapia sistemica, quindi, non è solo la persona di interesse a portare i disturbi mentali come paziente, ma anche l'ambiente o le persone che contribuiscono alla manifestazione di questo disturbo. L'ambiente del paziente non ha solo un potenziale distruttivo, ma anche costruttivo, per indurre cambiamenti o riorientamenti all'interno di questa forma di terapia. In terapia, l'ambiente non deve essere presente. Il terapeuta può agire sia come esperto all'interno delle sessioni sia come partner alla pari per il paziente. In pratica, lo spazio di manovra del paziente all'interno di sistemi ambivalenti viene esteso mediante speciali tecniche di interrogazione e tecniche di intervento al fine di stabilire un'interazione positiva dell'individuo in gruppi e quindi di padroneggiare meglio le situazioni problematiche. La terapia sistemica è ideale per lavorare con gruppi, come coppie o organizzazioni. Tuttavia, lavorare con un individuo è il più possibile e significativo.

terapia della gestalt

All'interno della terapia della Gestalt, l'essere umano è considerato nella sua interezza. Entrambi gli approcci filosofici sono usati, così come aspetti teorici, come la psicoanalisi. La terapia gestaltica classica considera l'immediato presente come un punto di riferimento e pone la promozione dell'incontro immediato dell'individuo con il proprio ambiente e se stesso nella situazione concreta al centro della terapia. L'esperienza dei sentimenti e dell'azione è attivata e delimitata dalle espressioni verbali. Il terapeuta assume un ruolo passivo o attivo, intermedio o addirittura conflittuale, che serve a promuovere l'esperienza cosciente del paziente. Nelle conversazioni, il terapeuta viene coinvolto come persona di relazione. La psicoterapia della Gestalt è orientata all'esperienza, il che significa che viene utilizzato il lavoro con i media, come la pittura o giochi di ruolo, così come esercizi fisici. All'interno delle terapie di gruppo, i partecipanti agiscono spesso come attori e osservatori, influenzando attivamente la situazione. La psicoterapia della Gestalt è menzionata nel gruppo, ma anche usata come terapia singola.

psicodramma

La forma terapeutica "Psychodrama" è stata sviluppata da Jakob Moreno. La base o l'ipotesi di base di questa particolare forma di terapia è che ogni persona ha un potenziale creativo dentro di sé, che gli consente, all'interno di ruoli sociali e psicologici, di occuparsi del suo ambiente e dei problemi che possono sorgere, di affrontarlo. L'individuo si assume quindi la responsabilità per se stesso, le azioni attraverso la sua interazione con i gruppi e quindi, in definitiva, l'intera società. Secondo questa logica presupposta, una malattia mentale è definita in modo tale che le dinamiche e queste interazioni nella persona colpita sono disturbate e diventano rigide o addirittura fissate. Gli stessi esseri umani mostrano schemi di comportamento unilaterali o limitati nei loro rapporti, che il terapeuta definisce come il centro della terapia per avviare un trattamento e una guarigione efficaci e sostenibili.

Riforma strutturale della direttiva sulla psicoterapia

Dettagli delle modifiche da 1. April 2017 per adulti. L'elenco in formato PDF può essere trovato su: Riforma strutturale della linea guida sulla psicoterapia: dettagli delle modifiche a partire da 1. April 2017 per adulti per il download.

Il testo precedente rappresenta informazioni indipendenti sui pazienti che abbiamo sviluppato per fornire informazioni di qualità ai nostri visitatori e membri e comunicare comprensibilmente l'esperienza medica. Non c'è pretesa di completezza. Per ulteriori informazioni, consigliamo la consulenza di un medico curante o del medico di famiglia, in quanto i contenuti qui pubblicati non sono consigli medici e non sostituiscono diagnosi o terapia.